Smart working e innovazione digitale: un obbligo non una opzione. E i nostri figli l’avevano già capito

 Scrive Anna Tita Gallo :

“Fino a qualche mese fa, in epoca pre-Coronavirus, ripetevamo come un mantra che il futuro del lavoro sarebbe dipeso in larga parte dallo sviluppo e dal sostegno ad aziende, professioni e servizi della green economy. In questo settore, dicevano gli esperti, si concentrerà l’aumento di posti di lavoro, di occupazione. Poi è arrivato il Covid-19 e il mantra è cambiato: è sullo smart working che dobbiamo puntare, quindi sulla digitalizzazione, che in realtà dovrebbero essere elementi trasversali utili al progresso, all’evoluzione e alla sopravvivenza di qualsiasi settore”. (https://eicomenergia.it/lavoro-post-covid/?cn-reloaded=1)(

Una strada tracciata quindi prima Leggi tutto “Smart working e innovazione digitale: un obbligo non una opzione. E i nostri figli l’avevano già capito”

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!