Il tempo dello smart working

Smart working, lavoro da remoto, confusione tra spazi dedicati al lavoro e quelli alla vita privata, richieste importanti, emergenze, impossibilità di sconnettersi. … abbiamo vissuto sulla nostra pelle l’importanza di saper gestire il tempo perché il lavoro da casa non diventasse una gabbia.

Abbiamo vissuto il tempo dello smart working per obbligo … ora che per molti non è dovuto, rischiamo di gettare quello che di buono può’ darci, di perdere l’occasione di vivere in modo nuovo il tempo di vita e di lavoro. Già si discute di smart working sì smart workin no.

Quando il tema dovrebbe essere smart working come?

Servono tecniche, strumenti e strategie che ci possono aiutare ad aumentare la nostra efficacia personale per mantenere la produttività e valorizzare ciò che di buono può darci lo smart working senza che diventi una nuova fonte di stress.

E’ ora di pensare a una fase 2 dello smart working.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *